“Non è la specie più intelligente a sopravvivere, né la specie più forte, ma quella più predisposta al cambiamento” . La scelta tra la possibilità di cambiare e quella di non cambiare ha poco senso: il cambiamento è inevitabile, l’unica possibile alternativa è tra cambiare in meglio e cambiare in peggio. Sebbene sia ineludibile e sia fonte di crescita, ogni cambiamento genera un po’ di stress, soprattutto nel contesto attuale caratterizzato da incertezza e accelerazioni che rendono maggiormente complesso il governo del processo di cambiamento. Per questo diventa ancor più preziosa la capacità di resilienza: una competenza in grado di migliorare la performance professionale, la qualità della vita e di trasformare il cambiamento in sviluppo.

Obiettivi

  • Comprendere la struttura del cambiamento
  • Saper cogliere i meccanismi di difesa
  • Elaborare le personali percezioni del cambiamento organizzativo, esaminandone il campo di forze
  • Sviluppare una capacità di controllo personale in situazioni stressanti